Sottoprodotti non più rifiuti – La Puglia laboratorio d’eccellenza in Europa

29 Ottobre, 2023

Fasano – Organizzato dal consorzio CO.RE.P.A.si è svolto ieri, sabato 14 ottobre un interessante convegno che aveva come tema «Sottoprodotti non più rifiuti – La Puglia laboratorio d’eccellenza in Europa» che ha preso in esame come arrivare alla chiusura del ciclo produttivo dei rifiuti.

L’incontro moderato dalla giornalista brindisina Anna Saponaro ha visto la partecipazione di Antonio Clarizio, presidente del CO.RE.P.A. e organizzatore della manifestazione, del parlamentare europeo on. Valentino Grant del Gruppo Identità e Democrazia e coordinatore regionale della Lega in Campania, dell’avv. Andrea Corsini, responsabile dell’Ufficio legale del CO.RE.P.A., l’ing. Barbara Valenzano, presidente del comitato tecnico scientifico del CO.RE.P.A. e l’avv. Giuseppe Galeota, dell’ufficio legale Finanza agevolata CO.RE.P.A. in videoconferenza è intervenuto anche l’ex ministro dell’Ambiente Edoardo Ronchi, presidente della fondazione per lo sviluppo sostenibile. Sono intervenuti anche l’ing. Manlio Guadagnuolo, commissario straordinario del Governo della Zes Adriatica. Era presente anche il sindaco di Fasano Francesco Zaccaria. I lavori sono stati chiusi da Antonio Clarizio.

La chiusura del ciclo produttivo dei rifiuti è una strategia fondamentale per affrontare la crescente crisi ambientale. È un processo che richiede la partecipazione attiva di individui, aziende e governi e solo attraverso la riduzione, il riuso, il riciclo e la valorizzazione energetica si può raggiungere un’economia circolare e costruire un futuro sostenibile.

In tutto questo si colloca il Gruppo CO.RE.P.A. (CO.RE.P.A. S.r.l. e Consorzio Stabile CO.RE.P.A.) che ha posto al centro della propria mission la chiusura del ciclo produttivo dei rifiuti con uno specifico focus sull’innovazione tecnologica per far si che il rifiuto non sia più solo un “qualcosa da buttare”, ma una specifica risorsa per la produzione di energia e di materia prima con innegabili benefici per l’ambiente e per l’economia dei territori.

Antonio Clarizio, come primario operatore economico del gruppo che mette insieme azienda con un fatturato di un miliardo di euro l’anno e circa 3500 dipendenti, ha ritenuto opportuno organizzare il convegno che ha trattato tre temi:

– La chiusura del ciclo produttivo dei rifiuti;

– Sottoprodotti non più rifiuti;

– La Puglia, laboratorio di eccellenza in Europa;

L’occasione è stata propizia assieme a molte aziende del settore ambiente, per avviare un tavolo di confronto fra aziende e mondo politico.

Gli operatori del settore, infatti, da tempo manifestano le criticità che sono sotto gli occhi di tutti ma che non possono più essere sottaciute in attesa di qualche intervento salvifico esterno: il Gruppo CO:RE.P.A. infatti, ritiene che vi sia un’unica strada virtuosa da seguire che è quella rappresentata da una sorta di sinergia fra mondo politico ed aziende in ottica trasversale, ma accomunata dal desiderio di perseguire il “bene comune” per la preservazione dell’ambiente in un’ottica di economia circolare e circolante virtuosa.

I vari relatori, non solo hanno illustrato alcune soluzioni possibili, ma hanno cercato anche di fornire soluzioni concrete per la realizzazione di interventi innovativi ad alto valore aggiunto.

©2023 CO.RE.P.A. | P.IVA: 02704310743 |  All rights reserved | Powered by LGC

Chat
Bisogno di Aiuto?
Ciao,
come possiamo aiutarti?